M.P.D.R.C. - MUTUALIST PROFESSIONAL DOCTORS RELATIONSHIP COMMUNITY | U PSSERU D۴ CAMPANRU

Username  Password  Ricordami

 venerd 21 febbraio 2020

Coordinatore Prof. Alfonso  Preside Zampogna

 HOME PAGE

 RECENSIONI

 ELENCO REFERENTI

 APPUNTAMENTI

 IL FORUM

 ASSISTENZA

 CONTATTI

 MPDRC SUL TUO SITO!


Sondaggio

BULLISMO NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DI OGNI ORDINE E GRADO, MALATTIA ENDEMICA E SINTOMATICA DI UNA SOCIETA FRANTUMATA, ASOCIALE ED ASOLIDALE

BULLI ARROGANTI PROTAGONISTI IN SISTEMI SCOLASTCI INDIFFERENTI E DISGREGATI

34%

BULLI SOGGETTI DI ACCUMULATO MALESSERE ESISTENZIALE

25%

BULLI VITTIME DI PIU' VASTE CULTURE E SISTEMI DI POTERE DEVIATI

38%

 

 

Indietro

U PSSERU D۴ CAMPANRU

data pubblicazione Sabato 12 gennaio 2019

inviata da Alfonso ZampognaLUCCIOLA DINVERNO

Qundu 'n jhrnu
pru a scandsciri
pssi  st strjhta
dssa stri ssmpri
a spra d sli n clu
c ijh gni vta
nci pijhci jjhca
c lni e nivolti
e gurda slu  t camnu
e  ndi jhttanu i t pdi
pecch nn llmbra d sli
ma i petrjhi d strjhata
ti fnnu srtjhoppicri
Tami nu jhrnu
cmu Crstu allrtu
cchjjh d sli e d lna
e cchjjh d vta ma
spanticndu gni vta
damri e nn d frvi
e mmncu n ci badi 
chi pru ngeli e magri
ciangvanu p mma
c tta che cangivi strjhta
appna mi vidvi
e t ndi futtvi ssmpri
d fcu ardnti
ch bbrusciva snza bbrsi
m nima e m cri
ra chi strjhoppicsti tu
nt ptrjhi d m strjhta
dassti jh p csu
mbrjjhiunu nt ntti
lltrjhi e forestri
ora ch llmpu e allintrhasttu
cmu sirnu matna sli
s squajjhru ttti i bagsci ti
st vta e p ssmpri
a m prta p tta
rrsta sbarrta e chjhsa
Ommi tu nn s cchjjh
nt m pensri
e vli ssi mnu 
d pssaru d campanru
ccuccitu nt s fola
e mncu affnnu e mbscia
llvi e prti cchjjh
nt m mnti e nt m cri
e sse mi chjmi e cnti
jhu cchjjh nn ti sntu
e mmncu ti capisciu 
Tntu ommij mi llardijhi ta
chra tu s p mma
cmu nu mmrtu nt tumbultta
e p tta  nn nci snnu cchjjh
nn cnti e nn llamnti
nn blli e nn sturnlli
ftti appsta o p dispttu
p mnti e p cri mu
ti pnnu rinvenri
Dpu ttti  spni e crci
chgni jjhrnu mi dasssti
p mma n bna vta 
passu u scru d tempsta
bbriscu u jhrnu  Psca
pssau e pru si ndi jhu
e tu dra ptrjha tmpa
cmu smpri fsti
ntrra tasseststi
e cmu vntu i levnti
a llmpu mi scumparisti
Mi tappi i rcchjjhi
mi chjuda llcchjjhi
e mmi sciuci u cri
e ra qundu  prri tu
o piguljhi a golu
a vcca e a fcci ma
fnnu slu grngi
Camna ra p llngu
e vatndi p ndi vi
dirggi u t viggiu 
p ncrchi mndu strjhnu
c jhu c tttta lnima
e cc m cri
mi gdu u mndu mu
ccuss cmu bbrsci
e nn vgghjjhu
c strjhta ma
si mbisca cchjjh c tij
c dpu d levantna
ch mi passsti tu
jha si sdarrupu ttta
e u pnti d cri mu
p ssmpri s scafunu
ra a strjhta ma
jh snza ccurtatri
e prta ddrhjttu ddrhjttu
a Ddu d clu
e cchjjh a nnujhtrjhu
nt ttta a trra
nci dgnu cumpidnza
e nn ngeli e nndivuli
pnnu cchjji cangiri
m ntendimnti
(A, B ... Z)

1) U PSSERU D' CAMPANRU / Il passero del campanile / Quando un giorno / pure per caso / passi da questa strada / lascia stare sempre / la luce del sole in cielo / che a lui ogni volta / gli piace giocare / con lune e nuvole /  e guarda solo il tuo cammino / e l dove ti portano i tuoi piedi / perch non lombra del sole / ma le pietre della strada / ti fanno inciampare / Ti amai un giorno / pi del sole e della luna / e pi della vita mia / delirando ogni volta / damore e non di febbre / e manco  badai / che angeli e streghe / piangevano per me / con te che cambiavi strada / quando mi vedevi / e te ne fottevi sempre/ del fuoco ardente / che bruciava senza brace / la mia anima / ed il mio cuore / Ora che inciampasti tu / nelle pietre della mia strada / lasciate l per caso / per confondere di notte / ladri ed estranei / ora che come fulmine e allimprovviso / come rugiada al sole / si dileguarono / tutte le tue bagasce / questa volta e per sempre la mia porta / per te rimane sbarrata echiusa / Ormai tu non sei pi / nei miei pensieri / e vali  assai meno / del passero del campanile / accucciato nel suo nido / e nemmeno affanno ed anbascia / levi e porti pi / nella mia mente e nel mio cuore / e se mi chiami e canti / io pi non ti sento  / e nemmeno ti capisco / Tanto mi disgustai di te / che ora tu per me sei / come un morto nella tomba / e  per te non ci sono pi / non canti e non lamenti / e non balli e non stornelli / fatti di proposito o per dispetto / per la mia mente e il mio cuore / ti possono resuscitare / Dopo tutte le spine e le croci / che ogni giorno mi lasciasti / per me e per una buona volta  / pass il buio della tempesta / apparve il giorno della Pasqua / pass e pure tramont / e tu pietra dura di dirupo / come sempre sei stato / per terra ti sei assestato / e come vento di Lavante /allimprovviso mi scomparisti / Mi tappai le orecchie / mi chiusi gli occhi / e mi sterilii il cuore / e quando ora parli tu / o pigoli a gufo / la bocca e la faccia mia / fanno solo smorfie / Cammina ora in lungo (e largo) / e vattene dove vuoi / indirizza il tuo viaggio / verso qualche mondo strano / che io con tutta lanima / e con il mio cuore / mi godo il mio mondo  / cos come nasce / e non voglio / che la mia strada / si mescoli pi con la tua / che dopo la burrasca / che mi lasciasti tu / essa franata tutta / e il ponte del mio cuore / per sempre croll  / Ora la mia strada / senza scociatoie/ e porta dritta dritta / a Dio in cielo / e pi a nessun altro / in tutta la terra / ed a nessun atro pi / d retta / e non Angeli e non Demoni / possono pi cambiare / le mie intenzioni

Indietro

Segnala questa pagina

 

 

Aggiungi ai preferiti

Pagina iniziale

 

Gli Appuntamenti

Le Sedi Scolastiche

Cerca la sede scolastica pi vicina inserendo il CAP, il nome della scuola o la citt

 

La Mailing List

Resta sempre aggiornato sulle novit, le comunicazioni, i corsi dell'Ufficio Monitoraggio Pratiche Didattiche della Provincia di Reggio Calabria inserendo il tuo nome ed il tuo indirizzo email

 

 

 

Powered by Dargal.it

Recensioni   Elenco Referenti   Appuntamenti   Il Forum   Assistenza   Contatti