M.P.D.R.C. - MUTUALIST PROFESSIONAL DOCTORS RELATIONSHIP COMMUNITY | YU T CNTU E T CUNTI

Username  Password  Ricordami

 mercoled 20 gennaio 2021

Coordinatore Prof. Alfonso  Preside Zampogna

 HOME PAGE

 RECENSIONI

 ELENCO REFERENTI

 APPUNTAMENTI

 IL FORUM

 ASSISTENZA

 CONTATTI

 MPDRC SUL TUO SITO!


Sondaggio

BULLISMO NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DI OGNI ORDINE E GRADO, MALATTIA ENDEMICA E SINTOMATICA DI UNA SOCIETA FRANTUMATA, ASOCIALE ED ASOLIDALE

BULLI ARROGANTI PROTAGONISTI IN SISTEMI SCOLASTCI INDIFFERENTI E DISGREGATI

33%

BULLI SOGGETTI DI ACCUMULATO MALESSERE ESISTENZIALE

24%

BULLI VITTIME DI PIU' VASTE CULTURE E SISTEMI DI POTERE DEVIATI

38%

 

 

Indietro

YU T CNTU E T CUNTI

data pubblicazione Gioved 09 aprile 2020

inviata da Alfonso ZampognaPreside

Cnta e cnta bni
c ttti i striyi ti
pnnu sri pru i mi
yu t cntu e t st sentri
qundu tnttrjhu
ndhi ch pensri
Qundu tccrgi
p dttu o riporttu
ch fmmini scumpagnti
dgni va rga e shrhta
d paysi sperdtu ti
t cingiunu e s pstanu u pttu
p t passggi scantunti
o p lofiygini scunchyudti
cgni yrnu vi siminndu
gurdati ntrnu e pnsa
ma n nc badri tntu
c trjhvuli e malanvi
drrtu  finsrhi mungiyti
slu trjh yrna dranu
se pi nt t cuczza
ndhi canyya e fmu
e n sli e scnza
allrtmu ripnsa
chyi s sulamnti ngegniyti
fmmini sli scampanti
e n Madnni Dulurti
Y lmri n fttu srhnu
ch mnti n movimntu
smpri a nvi nt muntgni
e n i styi nt firmamntu
ma y slu e pi
u t srhalaqqutu amri
ch s ftti i m guadgni
senz prta rrt byu
d castyu mu sventrjhtu
ch restu pru snza prta
Se m mngi cmu vi
nnti trrva e nnti ndhi
pmmu cmpi n yornta
cmpa pru snzffannu
c t bsta snza mnu
n sla ftta saliprsa
m cunghydi a t sirta
Qundu drmi ntgni ntti
drmi slu e n n cumpagna
c u snnu y cm mrti
chgni ntti p ltrjhu mndu
vni sla m t ripyya
e pi matna slu csu
trjhva a srhta m s nd vi
c se rsta  ta t ftti
e p ltrjhi s tnti gai
Ogni fmmina viziysa
pru ch mnti ttta chysa
trjhva smpri mdu e tmpu
p s lni e vyyi
c p ltrjhi ttti qunti
nc smu slu ni tntu strti
guardri smpri avnti
N t curcri c cni gtti
oppru c' fmmini lfiyi e lluyti
c se pru p mumntu
t srtanu n cyu vrzzprti
e s rrnganu 'nt t pttu
t yccanu e t llscianu
ma n pnnu mi avri
cri e sentimnti ti
e prma o pi tndhi spettri
c snz si e senz vi
t rissyyi maluspritu  ntti
e cactu e piscitu  matina
S lpu vidi a crpa
c crna lnghi e tsi
nt puntni d muntgna
n smpri crca lra
m scnna e m s mngia
gni tntu sngegnya pru
o m dssa o m srhavya
pecch i crna d crpa
nt cma d s puntni
snnu assi chy frti
d s dnti nt srhatni
Se t trjhvi mnzu mri
e se mncu si natri
nyu psci t pi nghyuttri
e ttta lqqua n pi mbivri
allra e mantinnti prga Du
ch s cnti s spi fri
ch se pru sbalesrhtu
p lmpegni lltrjha gnti
trjhva armnu tmpu e mdu
m vni  ta sarvri
sulamnti  gstu ti
e n pcchyu  ltrjha gnti
Se chyvi e nvica
nc tempsta e fci vntu
 gni csa nc ripru
e se n ndhi n payyru
e mncmbrlla o barrttu
vtati  Du  t Snti
c slu c s spritu
t cppanu tsta ed li
Cnta e cntncra
c ttt striyi ti
pnnu sri pru i mi
Yu t cntu e t cunti
chyu ch c t testa srhaczza
n mbli m capsci mi

(A, B ... Z)

1) YU T CNTU E T CUNTI / IO TI RACCONTO E TI RACCONAI / Racconta e racconta bene / ch tutte le storie tue / possono essere pure le mie / io ti racconto e tu stai a sentire / quando tantaltro / hai a cui pensare / Quando ti accorgi / per detto o riferito / che le donne nubili / dogni via rione e strada / del paese disperso tuo / ti piangono e si battono il petto / per i tuoi passaggi stravaganti / o per le bizzarrie sconclusionate / che ogni giorno vai seminando / guardati intorno e pensa / ma non ci badare tanto / che iatture e maledizioni /  da dietro le finestre bisbigliate / solo tre giorni durano / e se poi nella tua zucca / hai fumo e crusca / e non sale e scienza / alla fine ripensa / che quelle sono solamente concepite / da donne sotto il sole violate / e non da Madonne Addolorate / lamore un fatto strano / che mette in movimento / sempre la neve nelle montagne / e non le stelle nel firmamento / ma poi soltanto / il tuo raffazzonato amore / che si frega dei miei guadagni / senza portare in dietro la boccia / del mio castello sventrato / che rimase anche senza porta / Se per mangiare come vuoi / niente tarriva e niente hai / per vivere una giornata / vivi pure senzaffanno / che ti basta senza meno / una sola fetta di lardo / per combinare la tua serata / Quando dormi ad ogni notte / dormi da solo e non in compagnia /  ch il sonno come la morte / che ogni notte per laltro mondo / viene da sola per riprenderti / e poi al mattino solo per caso / trova la strada per andarsene / ch se rimane ti fotte / e per gli altri ci sono tanti guai /  Ogni donna depravata / pure con la mente tutta ottusa / trova tempo sempre modo e tempo / per le sue lune e brame / ch per gli altri tutti quanti / ci siamo solo noi alquanto tonti / a guardare sempre avanti / Non ti coricare con cani e gatti / oppure con donne bizzarre ed illuse / ch seppure per un momento / ti saltano addosso a braccia aperte / e si avvinghiano al tuo petto / ti leccano e ti accarezzano / ma non possono mai avere / cuore e sentimenti tuoi / e prima o poi te lo devi aspettare / che senza saperlo o volerlo / ti risvegli fantasma di notte / e cacato e pisciato al mattino / Se il lupo vede la capra / con le corna lunghe e appuntite /   sullo spuntone della montagna / non sempre vede lora / per sgozzarla e mangiarla / ogni tanto si studia anche / di lasciarla o disperderla / perch le corna della capra / in cima al suo spuntone / sono assai pi forti / dei suoi denti nello stradone / Se ti trovi in mezzo al mare / e nemmeno sai nuotare / nessun pesce puoi ingoiare / e tutta lacqua non ti puoi bere / allora e subito prega Dio / che i suoi conti li sa fare / che se pure frastornato / per gli impegni con altra gente / trovi almeno tempo e modo / per venire a salvarti / solamente a gusto tuo / e non per quello dellaltra gente / Se piove e nevica / c tempesta e c vento / ad ogni cosa c riparo / e se non hai un pagliaio /  e nemmeno ombrello o berretto / votati a Dio ed ai tuoi Santi / ch solo con il loro spirito / ti coprano testa ed ali / Canta e racconta ancora / ch tutte le storie tue / possono essere poi pure le mie / Io ti canto e ti raccontai / quello che tu con la testa a tartaruga / non vuoi capirlo mai

Indietro

Segnala questa pagina

 

 

Aggiungi ai preferiti

Pagina iniziale

 

Gli Appuntamenti

Le Sedi Scolastiche

Cerca la sede scolastica pi vicina inserendo il CAP, il nome della scuola o la citt

 

La Mailing List

Resta sempre aggiornato sulle novit, le comunicazioni, i corsi dell'Ufficio Monitoraggio Pratiche Didattiche della Provincia di Reggio Calabria inserendo il tuo nome ed il tuo indirizzo email

 

 

 

Powered by Dargal.it

Recensioni   Elenco Referenti   Appuntamenti   Il Forum   Assistenza   Contatti